Stragi di Parigi

Colpevoli 19 imputati su 20, ergastolo per Abdeslam

SDA

29.6.2022 - 21:12

C'era grande attesa per il verdetto del processo per gli attentati del 2015.
Keystone

Al processo per le stragi jihadiste di Parigi del 2015, 19 su 20 imputati sono stati riconosciuti colpevoli di omicidi volontari. Salah Abdeslam, unico superstite dei commando kamikaze, è stato condannato all'ergastolo senza possibilità di riduzioni né sconti di pena.

SDA

29.6.2022 - 21:12

A lui è stata inflitta la pena più grave, l'ergastolo senza possibilità di riduzioni né di sconti di pena. In gergo questa condanna, la più grave in Francia finora riservata soltanto a quattro imputati nella Storia, viene definita «pena di morte sociale».

Il franco-marocchino di 32 anni è stato condannato alla pena massima esattamente come richiesto dall'accusa, la procura nazionale antiterrorismo. Le sue ultime parole in aula, dopo che nei primi mesi aveva avuto un atteggiamento spavaldo e si era proclamato aderente all'Isis, sono state: «ho fatto degli errori ma non sono un assassino».

Negli attentati del 13 novembre 2015 allo Stade de France, a brasseries del centro di Parigi e al Bataclan erano morte 130 persone e altre 350 erano rimaste ferite. Il maxi-processo – cui hanno partecipato solo 14 degli imputati – ha richiesto ben 148 udienze.

SDA