Il premier Lofven verso il reincarico dopo il voto di sfiducia

SDA

5.7.2021 - 16:39

Il primo ministro svedese Stefan Lofven, dopo la sfiducia del Parlamento, potrebbe tornare alla guida del Paese, per mancanza di alternative (foto d'archivio)
Keystone

Il primo ministro svedese Stefan Lofven, dopo la sfiducia del Parlamento, potrebbe tornare alla guida del Paese, per mancanza di alternative.

SDA

5.7.2021 - 16:39

Il leader socialdemocratico il 21 giugno era diventato il primo capo di governo nella storia del Paese ad essere sfiduciato da una maggioranza trasversale che andava dalla sinistra all'estrema destra, per un controverso progetto di legge sulla liberalizzazione degli affitti.

Oggi, tuttavia, il presidente del parlamento Andreas Norlen ha annunciato di avere «deciso di nominare Stefan Lofven primo ministro», dopo il tentativo a vuoto con Ulf Kristersson, il leader del più grande partito di opposizione di destra, il Partito dei Moderati, che ha constatato di non avere la maggioranza. Lofven, invece, ha assicurato di potercela fare. Quindi, a meno di sorprese, nel voto in programma mercoledì prossimo dovrebbe tornare in carica.

Secondo alcuni analisti, «molti elementi indicano» che l'ex premier otterrà il consenso di molti partiti, mentre altri si asterranno. E tuttavia sul fragile nuovo governo incombe un'altra sfida difficile, l'approvazione del bilancio in autunno. Un eventuale fallimento potrebbe portare ad elezioni anticipate, un anno prima della scadenza naturale della legislatura, prevista a settembre 2022.

SDA