Cina declassa relazioni diplomatiche con Lituania

SDA

21.11.2021 - 07:58

In questa foto la nuova rappresentanza di Taiwan a Vilnius
Keystone

Le relazioni diplomatiche con la Lituania declassate al rango di «incarichi d'affari», ha detto oggi il Ministero degli Esteri cinese, in segno di protesta dopo che Taiwan ha stabilito di fatto un'ambasciata a Vilnius.

SDA

21.11.2021 - 07:58

«Il governo cinese ha dovuto abbassare le relazioni diplomatiche tra i due Paesi per salvaguardare la propria sovranità e gli standard di base delle relazioni internazionali», ha affermato il dicastero in un comunicato.

«Il governo lituano deve assumersi tutte le conseguenze che ne derivano», afferma la nota, aggiungendo che tali azioni «hanno creato un brutto precedente sulla scena internazionale». L'uso da parte della Lituania del termine 'Ufficio di rappresentanza di Taiwan' è uno scarto diplomatico importante che ha sfidato una campagna di pressione della Cina volta a isolare l'isola democratica autonoma sulla scena internazionale. Pechino ha aggiunto che la Lituania ha «abbandonato l'impegno politico preso durante l'instaurazione delle relazioni diplomatiche» con la Cina, in riferimento alla «politica di una sola Cina», secondo la quale i Paesi riconoscono ufficialmente il governo cinese invece di quello di Taiwan.

La Cina sta lavorando per mantenere Taipei isolata sulla scena internazionale e rifiuta qualsiasi uso ufficiale della parola «Taiwan», temendo che possa dare all'isola un senso di legittimità internazionale. Dopo l'annuncio a luglio dell'apertura a Vilnius di questa ambasciata di fatto, Pechino aveva richiamato il suo ambasciatore in Lituania e aveva chiesto a Vilnius di richiamare il suo ambasciatore in Cina, cosa che la Lituania ha fatto. Pechino ha anche fermato i treni merci per la Lituania e ha smesso di rilasciare permessi di esportazione di cibo.

Dal canto suo, la Lituania ha detto oggi che «si rammarica» della decisione della Cina di limitare le relazioni diplomatiche con Vilnius.

«La Lituania riafferma la sua adesione alla politica 'Una Cina', ma allo stesso tempo ha il diritto di espandere la sua cooperazione con Taiwan» anche attraverso l'istituzione di missioni non diplomatiche, ha affermato il Ministero degli Esteri lituano in un comunicato.

SDA