Dimissioni Thailandia: il vincitore delle elezioni si dimette da leader del partito

SDA

15.9.2023 - 10:50

Pita Limjaroenrat si è dimesso oggi dalla guida del partito Move Forward (foto d'archivio)
Pita Limjaroenrat si è dimesso oggi dalla guida del partito Move Forward (foto d'archivio)
Keystone

Pita Limjaroenrat, il leader del movimento politico che ha ottenuto il 38% dei voti alle elezioni di maggio ma è stato poi escluso dalla coalizione del nuovo governo, si è dimesso oggi dalla guida del partito Move Forward.

15.9.2023 - 10:50

Lo ha annunciato lo stesso Pita sulla sua pagina Facebook.

Pita (43 anni) ha motivato la sua scelta spiegando che la sospensione della sua carica di deputato decisa dalla Corte costituzionale, per un controverso caso di possesso di azioni di un'emittente televisiva che non trasmette da 16 anni, gli impedisce di guidare l'opposizione in Parlamento.

Il giovane manager e politico, di recente inserito dalla rivista Time nella lista dei 100 leader da seguire nel futuro, ha aggiunto di voler continuare a lavorare per il Move Forward.

La sorte politica di Pita sembrava segnata da mesi, man mano che l'establishment conservatore alimentava dubbi sulla sua fedeltà alla monarchia e criticava le sue proposte riformiste, come la riforma della legge di lesa maestà e la limitazione dei poteri dell'esercito.

In luglio, quando il nuovo Parlamento si riunì per la prima volta, il Senato nominato dall'alto di fatto mise il veto a un governo guidato da Pita, votando compatto contro la sua candidatura. Solo poche ore prima, la Corte costituzionale lo aveva sospeso dalla carica di deputato.

Il governo guidato da Srettha Thavisin, candidato del partito Puea Thai arrivato secondo alle elezioni, è sostenuto da una «grande coalizione» che ha al suo interno influenti esponenti del governo uscente, estensione della giunta militare che prese il potere nel 2014.

SDA