Ecco perché Trump ha chiesto le dimissioni di Bolton

ATS

11.9.2019 - 22:06

John Bolton (foto d'archivio)
Source: KEYSTONE/FR170079 AP/CLIFF OWEN

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha spiegato di aver chiesto le dimissioni di John Bolton perché non condivideva «le sue tattiche e le sue idee».

E perché il consigliere per la sicurezza nazionale «non andava d'accordo con altre persone dell'amministrazione che io considero importanti».

«Ha fatto alcuni grandi errori»

«Ha fatto alcuni grandi errori», ha detto il presidente, lamentandosi in particolare del fatto che Bolton aveva evocato il modello libico per i negoziati sul nucleare nordcoreano. «Che disastro, e lo stava usando per fare un accordo con la Corea del Nord?«, ha proseguito.

«Non dò la colpa a Kim Jong-un per quello che ha detto dopo questa cosa. Non voleva avere nulla a che fare con John Bolton. E questo non è questione di essere duri, è questione di essere non intelligenti affermando una cosa simile», ha aggiunto.

La scelta del successore la prossima settimana

Trump ha quindi aggiunto di avere «cinque persone che desiderano molto» prendere il posto di Bolton e che annuncerà la sua scelta la prossima settimana.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page