Stati Uniti

Mark Esper: «Trump voleva lanciare missili sui siti della droga in Messico»

SDA

6.5.2022 - 16:11

Lo sostiene nel suo imminente libro l'ex segretario della Difesa Mark Esper.
Keystone

Quando era presidente Donald Trump propose di lanciare «missili per distruggere i laboratori di droga in Messico».

SDA

6.5.2022 - 16:11

Lo rivela l'ex segretario della Difesa, Mark Esper, nel suo libro «A Sacred Oath: Memoirs of a Defense Secretary in Extraordinary Times», in uscita la prossima settimana.

Trump, rivela Esper, disse che «nessuno avrebbe mai scoperto che siamo stati noi» a lanciare i missili contro il Messico perché «negheremo la responsabilità». L'ex capo del Pentagono racconta inoltre di aver contribuito a bloccare altre idee del genere dell'amministrazione, tra cui la proposta del consigliere politico Stephen Miller di inviare 250'000 soldati al confine con il Messico.

Miller avrebbe anche suggerito di decapitare Abu Bakr al-Baghdadi, il leader dello Stato Islamico ucciso dagli Stati Uniti, «immergere la testa nel sangue di maiale e facendola sfilare come monito ad altri terroristi». Esper ha detto di aver avvertito il consigliere politico che sarebbe stato un «crimine di guerra». Miller ha negato di aver mai fatto una proposta del genere e ha definito l'ex segretario alla Difesa un «cretino».

Nel libro viene raccontato anche del famigerato incontro durante il quale Trump chiese ai suoi se si potesse «sparare nelle gambe dei manifestanti» di Black Lives Matter, un episodio agghiacciante che era già stato rivelato in passato.

SDA