La Turchia all'ONU: «Un'operazione proporzionata e responsabile»

10.10.2019 - 14:51, ATS

Secondo Ankara l'operazione militare è stata proporzionata e responsabile
Source: KEYSTONE/AP Pool Turkish presidency Press Service

La Turchia ha affermato in una lettera al Consiglio di Sicurezza ONU che la sua operazione militare sarebbe «proporzionata, misurata e responsabile».

«L'operazione prenderà di mira solo terroristi e i loro nascondigli, rifugi, armi ed equipaggiamenti», si legge ancora nel documento, di cui l'agenzia di stampa italiana ANSA ha avuto visione, precisando che vengono «adottate tutte le precauzioni per evitare danni collaterali alla popolazione civile».

Nella lettera inviata da Ankara al Consiglio di Sicurezza Onu, si afferma che «i negoziati con gli Usa su una zona di sicurezza rimangono inconcludenti».

Il Consiglio si riunirà giovedì a porte chiuse per discutere della situazione in Siria su richiesta dei cinque membri europei (Gran Bretagna, Francia, Germania, Belgio e Polonia)

60'000 sfollati in 36 ore

Sono circa 60'000 intanto gli sfollati siriani fuggiti nelle ultime 36 ore dalle zone dell'offensiva turca nel nord-est della Siria, secondo quanto riferito dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria.

Secondo le fonti citate dall'Osservatorio i civili sono in fuga in particolare dalle zone di Darbasiye e Ras al Ayn. La direzione dello sfollamento è verso sud e sud-est, verso la città di Hasake.

Tornare alla home page

Altri articoli