Condannato in Turchia Deniz Yuecel, giornalista di Die Welt

ATS

16.7.2020 - 17:30

Il giornalista Deniz Yuecel, della testata tedesca Die Welt, condannato a Istanbul per propaganda a favore del Pkk. La sentenza non è ancora definitiva (foto d'archivio)
Source: KEYSTONE/dpa/Michael Kappeler

Il giornalista Deniz Yuecel, corrispondente dalla Turchia della testata tedesca Die Welt, è stato condannato in contumacia dal Tribunale di Istanbul a 2 anni e 9 mesi di reclusione per propaganda a favore del Pkk, il partito curdo dei lavoratori.

Lo riportano i media tedeschi. Il giornalista, che non era presente in Turchia al momento della pronuncia della sentenza, ha già trascorso un anno in custodia preventiva tra il febbraio 2017 e il febbraio 2018. Yuecel è stato assolto dall'accusa di sostegno al movimento gulenista e di sedizione, ha riferito il suo avvocato in Turchia, Veysel Ok, all'agenzia tedesca Dpa.

L'avvocato del giornalista ha annunciato un ricorso e ha dichiarato di «non accettare la sentenza». La pronuncia non è ancora passata in giudicato, riporta la Dpa.

L'arresto del giornalista della Welt ha contribuito a rendere tesa la relazione tra Berlino e Ankara per un lungo periodo. Per la liberazione di Yuecel si è speso, con successo, nel 2018 anche l'allora ministro degli Esteri socialdemocratico Sigmar Gabriel.

Tornare alla home page