Politica Turchia: confermato l'ergastolo a Kavala per la rivolta al Gezi Park

SDA

29.9.2023 - 10:00

L'editore e filantropo turco Osman Kavala in una foto del 2015. 
L'editore e filantropo turco Osman Kavala in una foto del 2015. 
Keystone

La Corte di Cassazione della Turchia ha confermato l'ergastolo aggravato per il filantropo Osman Kavala, che nel 2022 era stato condannato per «tentativo di rovesciare il governo», a causa del suo sostegno alle proteste nel parco Gezi di Istanbul del 2013.

29.9.2023 - 10:00

Come fanno sapere vari media turchi, la Corte ha confermato anche le sentenze per gli altri imputati nel caso, Cigdem Mater, Can Atalay, Mine Ozerden e Tayfun Kahraman, condannati a 18 anni di reclusione.

«Il processo di Gezi è un mostruoso abuso del sistema di giustizia, una prova che i tribunali obbediscono alla presidenza», ha commentato la sentenza su X Emma Sinclair-Webb, la direttrice per l'Europa e l'Asia centrale di Human Rights Watch (Hrw).

In carcere dalla fine del 2017, il filantropo è noto per il suo impegno a favore dei diritti delle minoranze di Turchia e il presidente Recep Tayyip Erdogan lo considera un oppositore.

Alla fine del 2021, il capo di Stato turco minacciò di espulsione dieci diplomatici occidentali – tra cui gli ambasciatori di Usa, Francia e Germania – per avere chiesto il rilascio dell'attivista, nel quarto anniversario del suo arresto.

Il Consiglio d'Europa ha avviato una procedura di infrazione contro Ankara per la mancata scarcerazione di Kavala che era stata sollecitata dalla Corte europea dei diritti dell'uomo.

SDA