Ucraina Zelensky: «Dall'Aiea la prova inconfutabile dell'assenza della bomba sporca»

SDA

4.11.2022 - 07:27

Il presidente Volodymyr Zelensky durante il suo discorso serale
Il presidente Volodymyr Zelensky durante il suo discorso serale
Keystone

La conclusione «ovvia» dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) rappresenta «una prova chiara e inconfutabile» che non ci sono stati preparativi per una «bomba sporca» in Ucraina. Lo ha affermato ieri sera il presidente ucraino Voldymyr Zelensky.

SDA

4.11.2022 - 07:27

«Abbiamo dato piena libertà d'azione» alla missione di ispezione dell'Aiea e dopo la sua conclusione, «abbiamo prove chiare e inconfutabili che nessuno in Ucraina ha creato o sta producendo bombe sporche», ha aggiunto.

Zelenski ha aggiunto che almeno 4,5 milioni di persone in Ucraina sono state private dell'elettricità in seguito agli attacchi delle forze russe.

Ad essere private dell'elettricità sono «in particolare Kiev e dieci regioni – ha precisato Zelensky -: quella di Kyiv, Dnipropetrovsk, Zhytomyr, Zaporizhzhia, Sumy, Kirovohrad, Kharkiv, Chernihiv, Khmelnytskyi, Cherkasy». Per il leader ucraino «sono inoltre possibili interruzioni elettriche anche in altre regioni».

Zelensky, nel suo consueto discorso serale, ha poi sottolineato che la Russia ricorre al terrore contro l'industria energetica a causa della sua debolezza.

«Non possono sconfiggere l'Ucraina sul campo di battaglia ed è per questo che stanno cercando di spezzare il nostro popolo in questo modo: umiliare gli ucraini, colpire lo spirito del nostro popolo e la resistenza. Credo che la Russia non avrà successo», ha aggiunto, citato da Ukrainska Pravda.

SDA