Biden scioglie la riserva: la candidata della Nigeria verso la guida del Wto

SDA

6.2.2021 - 12:48

Ngozi Okonjo-Iweala diventerebbe la prima donna e la prima africana a guidare la Wto.
Keystone

L'amministrazione Biden ha posto fine alla situazione di stallo sulla nomina del prossimo capo dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) esprimendo il suo «forte sostegno» all'ex ministra delle finanze della Nigeria, Ngozi Okonjo-Iweala.

Questi diventerebbe quindi la prima donna e la prima africana a guidare la Wto.

La sudcoreana Yoo Myung-hee, sostenuta dall'ex presidente Donald Trump, – afferma la Bbc – ha ritirato la sua candidatura ricevendo comunque l'apprezzamento di Okonjo-Iweala. «C'è del lavoro vitale da fare insieme», ha detto l'ex ministra nigeriana.

Trump si era opposto, definendo la Wto «orribile»

Un comitato per le nomine della Wto in ottobre ha raccomandato ai suoi 164 membri di nominare Okonjo-Iweala in sostituzione del direttore Roberto Azevedo (Brasile). Una scelta alla quale l'allora presidente Trump si era opposto, definendo la Wto «orribile», schierandosi con la Cina e premendo per la nomina di Yoo.

L'ex candidata sudcoreana ha precisato da parte sua che la decisione di ritirare la sua candidatura è stata presa in «stretta consultazione» con gli Stati Uniti e che «la Corea del Sud contribuirà attivamente a raggiungere il consenso per il prossimo capo della Wto, collaborerà con lei e parteciperà al processo di riforma» dell'organizzazione.

Tornare alla home page

SDA