COVID-19 Un vaccino per il personale sanitario americano forse in autunno

ATS

15.4.2020 - 18:59

La dottoressa Corbett mentre parla con Anthony Fauci e Donald Trump.
La dottoressa Corbett mentre parla con Anthony Fauci e Donald Trump.
Source: KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

Già il prossimo autunno, un vaccino sperimentale contro il Covid-19 potrebbe essere messo a disposizione del personale di emergenza al lavoro negli Stati Uniti e a rischio di essere esposto al virus costantemente.

Ad annunciarlo, in una intervista alla rete tv Cnn, è stata Kizzmekia Corbett, scienziata alla guida delle ricerche sul coronavirus dell'Istituto nazionale della salute americano. In primavera potrebbe essere somministrato alla popolazione.

Gli addetti alla sanità in prima linea – ha spiegato Corbett – potrebbero ricevere l'immunizzazione già nei mesi autunnali, mentre la popolazione in generale potrebbe averne accesso nella primavera 2021.

In via d'analisi la sicurezza dell'immunizzazione

Questo «se tutto va bene nelle nostre sperimentazioni, ossia se fase uno, due e tre dei trial funzionano simultaneamente». Il team guidato da Corbett sta ancora analizzando la sicurezza dell'immunizzazione, ma i test sull'efficacia sono pronti a partire subito dopo.

Corbett ha fatto presente che il suo team «lavora allo sviluppo di un vaccino per i coronavirus da sette anni. Quindi sino dall'inizio di questa pandemia avevamo già un'idea di come strutturare il 'design' di un vaccino».

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS