In Venezuela

La Cpi indagherà su possibile violazione dei diritti umani in Venezuela

SDA

4.11.2021 - 07:52

Il procuratore capo della Cpi Karim Khan.
Il procuratore capo della Cpi Karim Khan.
Keystone

La Corte penale internazionale (Cpi) ha annunciato a Caracas di aver deciso di aprire un'inchiesta su una possibile violazione dei diritti umani avvenuta nel 2017 in Venezuela, durante gravi incidenti fra forze dell'ordine e esponenti dell'opposizione.

SDA

4.11.2021 - 07:52

Gli scontri costarono la vita a oltre 100 persone. Al termine di una visita di tre giorni, il procuratore capo della Cpi, Karim Khan, ha firmato con il presidente venezuelano Nicolás Maduro un memorandum in cui si sostiene che è terminato l'esame preliminare della situazione in Venezuela e che «il procuratore della Cpi ha determinato che esiste una legittima ragione di aprire una inchiesta per stabilire la verità in conformità con lo Statuto di Roma».

Da parte sua Maduro ha confermato che Khan «ha deciso di avanzare a una fase successiva per appurare la verità». Come Stato, ha aggiunto, «rispettiamo la decisione, anche se non la condividiamo».

Nei suoi colloqui Khan ha sollecitato le autorità di Caracas ad aprirgli tutti gli spazi necessari ad arrivare alla verità dell'accaduto.

SDA