3,8 miliardi di dollari

Appello dell'ONU per aiuti urgenti contro la fame in Yemen

SDA

1.3.2021 - 16:59

Oltre 100 fra governi, enti privati e ong partecipano oggi a una conferenza "virtuale" di donatori, ospitata congiuntamente da Svizzera e Svezia, con cui l'ONU vuole mobilitare 3,85 miliardi di dollari in aiuti contro la fame nello Yemen, dove imperversa la guerra.
Keystone

Svizzera e Svezia oggi ospitano congiuntamente una conferenza «virtuale» di donatori per lo Yemen, con cui l'ONU vuole mobilitare 3,85 miliardi di dollari in aiuti urgenti contro la fame. La Confederazione intende versare 14 milioni di franchi.

«Per molta gente, la vita nello Yemen è diventata insopportabile. L'infanzia è diventata un inferno tutto particolare e la guerra sta inghiottendo un'intera generazione di yemeniti», ha detto in apertura – citato dai media, fra cui Al Jazeera -, lanciando il suo appello, il segretario generale dell'ONU, Antonio Guterres, cosciente che la richiesta di aiuti deve necessariamente sovrapporsi quest'anno alle difficoltà della crisi pandemica.

Secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite, oltre 16 milioni di yemeniti, ovvero più della metà della popolazione totale di 29 milioni, nel 2021 affronteranno la fame mentre almeno 50.000 persone rischiano di morire a breve. Inoltre, ha avvertito Guterres, 400.000 bambini di meno di cinque anni d'età rischiano la vita per malnutrizione grave.

Dall'inizio della guerra nel 2015, la situazione nello Yemen rappresenta la più grave crisi umanitaria al mondo, con oltre 20 milioni di persone (67% della popolazione) in assoluto bisogno di assistenza umanitaria e 4 milioni di sfollati interni. Fra altre epidemie imperversa anche il Covid-19.

Tornare alla home page

SDA