Nagorno: Putin, i profughi sono decine di migliaia

SDA

13.11.2020 - 16:40

Le distruzioni causate dalla guerra vinta dall'Azerbaigian hanno causato migliaia di profughi.
sda

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che, in seguito ai recenti combattimenti nel Nagorno-Karabakh, si registrano decine di migliaia di profughi. Lo riporta l'agenzia Interfax.

Secondo Putin, nell'ultima sanguinosa fiammata del conflitto, durata sei settimane, sono morte oltre 4.000 persone e i feriti sono più di 8.000.

A fine ottobre, Putin aveva dichiarato che quasi 5.000 persone erano morte in poco più di tre settimane di guerra tra azeri e armeni attorno al Nagorno-Karabakh.

«Il problema dell'aiuto per quanto riguarda il ritorno alla vita normale della popolazione danneggiata dalle azioni militari è molto importante e attuale», ha detto Putin aggiungendo che bisogna quindi prestare attenzione ai «seri problemi umanitari» sorti nella regione.

Tornare alla home page

SDA