Record storico

Ticino: aumentano ancora i frontalieri

SwissTXT

7.11.2019 - 09:57

Ogni giorno passano la frontiera
Ogni giorno passano la frontiera
Source: tipress

Forte crescita del numero di frontalieri in Svizzera: nel terzo trimestre hanno raggiunto quota 325'291, pari a un aumento del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. In Ticino erano 67'900, un record. L'incremento, in un anno, è stato del 7,9%.

I frontalieri attivi professionalmente in Ticino erano 67'900 alla fine del terzo trimestre, il 2,7% in più rispetto a tre mesi prima e il 7,9% in più nel confronto con il medesimo periodo del 2018: lo dice l'Ufficio federale di statistica (UST), che ha pubblicato giovedì i dati aggiornati. Si tratta, per il Ticino, di un nuovo massimo storico.

La tendenza alla crescita si conferma, anche se in misura molto minore, in tutte le regioni prese in considerazione, se si esclude per il dato trimestrale (ma non annuale) dell'area del Lemano.

Nell'insieme della Confederazione, i dipendenti residenti oltre confine erano 325'291, in aumento dello 0,8 e del 4,2%.

Da dove e in che ramo?

Stando ai dati diffusi oggi dall'UST , a livello nazionale i lavoratori che passano di più il confine sono i francesi (177'335, +4,2%) e gli italiani (76'584, +7,8%). Rimangono invece stabili quelli in provenienza da Germania (60'422, invariato) e Austria (8242, -0,2%).

Le regioni più attraenti, oltre al Ticino, sono quelle del Lemano (120'224, +4,8%) e la Svizzera nord-occidentale (69'715, +0,5%), che comprende Basilea.

La gran parte dei frontalieri lavora nel terziario (216'818, +4,8%). Rimane comunque importante anche il ramo secondario (106'304, +3,0%).

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT