Condanna a Bosia Mirra, il Tribunale federale respinge i ricorsi

SwissTXT

27.8.2020 - 18:01

Nella foto d'archivio Lisa Bosia MIrra
Ti-Press

C’è un nuovo capitolo nella vicenda giudiziaria di Lisa Bosia Mirra, l’ex parlamentare che nel 2016 aiutò una ventina di migranti a entrare in Svizzera.

Il Tribunale federale ha respinto i ricorsi di accusa e difesa contro la sentenza del 2019 dalla CARP, la Corte di appello e di revisione penale. Una sentenza con la quale la Bosia Mirra fu condannata a una pena pecuniaria sospesa di 2'200 franchi per il reato di aiuto a entrata e partenza illegali.

Contrariamente a quanto ritenuto allora, i giudici di Mon Repos non hanno riconosciuto, a favore dell’ex deputata, l’attenuante della grave angustia. L’incarto è stato quindi rinviato alla CARP affinché ricommisuri la pena.

Tornare alla home page

SwissTXT