Primo Maggio

Ricciardi: «Puntare sui contratti collettivi»

SwissTXT / pab

1.5.2021

Il Primo Maggio dell'OCST
Il Primo Maggio dell'OCST
Ti-Press

L'Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese (OCST) si è riunita in congresso sabato mattina. Nella riunione virtuale, Renato Ricciardi è stato confermato segretario cantonale, mentre il presidente è Bruno Ongaro.

SwissTXT / pab

1.5.2021

Come fatto dal sindacato UNIA in occasione della giornata del Primo Maggio, durante il congresso l'OCST ha messo in primo piano la questione salariale in Ticino.

«La media salariale in Ticino più bassa rispetto al resto della Svizzera è un dato noto, ed è peggiorato ulteriormente sulla base dei dati del 2018», ha spiegato Ricciardi ai microfoni della RSI.

«È una caratteristica del nostro mercato del lavoro che si fa fatica a correggere. I delegati con cui abbiamo preparato questo congresso hanno nuovamente sottolineato la necessità di proporre e puntare sui contratti collettivi di lavoro, soprattutto nei settori più fragili. Sono uno strumento per fissare, per esempio, salari uguali a residenti e frontalieri. Una situazione che non può continuare», ha continuato.

«Penso che ci stiamo avviando verso una ripresa economica - ha poi aggiunto il segretario cantonale dell'OCST - È un'esigenza per tutti, per i lavoratori, per le famiglie e per l'economia stessa, quella di poter ritrovare un ritmo e una progressione lavorativa che permetta di uscire dalla crisi. Sono comunque molto fiducioso».