Consiglio di Stato: il sogno politico di Harry Herber

SwissTXT / pab

28.1.2019

Il giardiniere 75enne Herber, candidato per il Consiglio di Stato
Ti-Press

È la classica sorpresa dell’ultimo minuto. Anche se non si può parlare propriamente di un volto nuovo della politica ticinese.

La prima lista ad essere ufficialmente presentata alla Cancelleria del Canton Ticino porta il nome di "Bello sognare", unico candidato per il Consiglio di Stato Harry Herber di Lugano.

Si era candidato anche al Consiglio federale

È la terza volta in pochi anni che il 75enne giardiniere si candida. Due anni fa aveva stupito la sua candidatura quale indipendente al Consiglio federale che Didier Burkhalter lasciò poi a Ignazio Cassis. Nel 2016, invece, corse per un seggio nel Consiglio comunale di Lugano con “Non5ma500”, lista ad personam, contro le aggregazioni comunali.

Già municipale a Pazzallo e Carabbia, Herber venne eletto pure in Gran Consiglio nel 1991 per la Lega dei ticinesi abbandonando il Legislativo e il movimento di Bignasca dopo soli sei mesi. Ora a 28 anni di distanza, ancora in corsa per il Governo cantonale.

"È importante che tutti possano sognare"

"Bello sognare" è il nome della lista e pare una poetica chimera, ma Herber non si illude: "So bene che si tratta di un’utopia e che non verrò eletto, ma è importante che tutti possano sognare e in ogni caso, dopo il periodo nero della politica ticinese mi pareva giusto mettermi a disposizione. Amici mi hanno chiesto se avevo paura a candidarmi: ecco la mia risposta… Ho pure un piccolo programma in quattro punti, magari banali ma utili (Governo a 9 membri, scuola, costi Cantone/Comuni e …cani)".

Ticino & Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page