La sicurezza alla Gottardo Arena all'esame derby

SwissTXT / pab

1.10.2021

Entrate separate per le rispettive tifoserie nei rispettivi settori opposti
Entrate separate per le rispettive tifoserie nei rispettivi settori opposti
Ti-Press

Entrate separate per le rispettive tifoserie nei rispettivi settori opposti, importanti strumenti di videosorveglianza all’interno utili in caso di identificazione o problemi di ordine pubblico

SwissTXT / pab

1.10.2021

Queste sono solo due caratteristiche della «nuova» Gottardo Arena che permetteranno alle diverse tifoserie dell’hockey di godere lo spettacolo in sicurezza, anche per competizioni molto sentite, come quelle in scena venerdì sera tra Ambrì e Lugano.

Quasi sempre questo appuntamento si è contraddistinto per le punzecchiature tra amici e avversari, ma negli anni non sono mancati momenti tesi fuori dalla pista tra gruppetti di supporter.

Il mantenimento dell'ordine attorno alla vecchia Valascia era logisticamente complesso, mentre nella nuova Arena le cose sono cambiate, come ha riferito il capitano Athos Solcà, capo dello Stato maggiore operativo della Polizia Cantonale, ai microfoni della RSI.

Le misure di sicurezza dei primi anni alla Valascia erano legate soprattutto all’incontro delle tifoserie in entrata, in uscita e sul piazzale, con la polizia che faceva da «cuscinetto» per evitare questo incontro attendendo che tutti, divisi, si allontanassero.

Nel nuovo impianto, come spiega Solcà, si sono tenuti in considerazione rilievi fatti dalla stessa polizia per ciò che riguarda la sicurezza esterna, e anche per la partita di venerdì sera sono state fatte ricognizioni e previsto un dispositivo di sicurezza, banco di prova per due tifoserie che non si incontrano da oltre un anno e mezzo.