Con alcune novità

La Valle Verzasca pronta per l'assalto dei turisti

SwissTXT / red

23.5.2022

Insieme alle temperature, aumenta anche la ricerca di refrigerio. Ne sanno qualcosa in Valle Verzasca, dove ci si sta organizzando per far fronte all'affluenza di turisti.

SwissTXT / red

23.5.2022

A Gordola un pannello informa sulla disponibilità di posti auto con degli emoticon affiancati alle località della Valle Verzasca, presa d'assalto dai turisti che cercano un po' di refrigerio.

Se la faccia sorridente è verde non ci sono problemi, se è gialla senza sorriso la situazione è critica, se invece è rossa e triste la situazione è molto difficile. Nel caso in cui dovessero esserci solo faccine rosse per il sindaco di Verzasca Ivo Bordoli non ci sono dubbi: «Sarebbe opportuno riflettere se non sia meglio tornare sui propri passi o se scegliere un'altra meta». 

Inoltre i mezzi pubblici, da e per la valle, sono stati potenziati. «I trasporti pubblici funzionano benissimo. Andiamo ovunque senza perdere tempo a cercare parcheggio», dicono alcuni turisti intervistati dalla RSI.

Si pensa di contingentare le auto

A Brione c'è un'altra novità: il nuovo semaforo prima della strettoia del nucleo. Bordoli spiega il provvedimento: «È stato messo per rendere più fluido il traffico, specialmente quando transitano gli automezzi pesanti, come gli autopostali. Non è una chiusura del traffico, è una regolamentazione del flusso. Stiamo studiando dei provvedimenti giuridici per contingentare il numero di auto. Se superiamo i 4.000 veicoli al giorno abbiamo problemi con i parcheggi».

Un secondo pannello informativo sarà posizionato nei prossimi giorni a Tenero. Nel frattempo, già per il prossimo fine settimana, con il ponte dell'Ascensione, si spera che i pannelli luminosi sul piano vengano visti da chi sale in auto. E che tutti rispettino le regole.