Malore Borradori

Norman Gobbi: «La speranza è appesa a un filo sottilissimo»

Swisstxt

10.8.2021 - 18:43

Gobbi:
Gobbi: «La speranza è appesa a un filo sottilissimo»
Ti-Press

Il consigliere di Stato ticinese Norman Gobbi descrive i momenti in cui ha appreso del malore di cui è rimasto vittima il sindaco di Lugano Marco Borradori. Roberto Badaracco tra speranza e preoccupazione.

Swisstxt

10.8.2021 - 18:43

«Ero con la mia famiglia in Engadina e poco dopo mezzogiorno, verso la una, mi ha chiamato la Polizia cantonale per informarmi», racconta ai microfoni della RSI il ministro leghista.

«Evidentemente il sentimento è stato subito di sgomento proprio perché le informazioni che arrivavano non erano per nulla rassicuranti», prosegue Gobbi, che è anche uno dei quattro membri del Consiglio esecutivo della Lega dei Ticinesi. «Tant’è che anche l’equipe che ha preso a carico Marco ha detto che la situazione è grave».

Marco Borradori è un personaggio chiave nella storia e nel presente del movimento. «Non solo della Lega, ma dei luganesi e di tutti i ticinesi. – puntualizza Gobbi – Marco Borradori in maniera trasversale è comunque il consigliere di Stato che ha avuto il più lungo periodo di Governo negli ultimi decenni. È stato consigliere di Stato dal ’95 al 2013 e negli ultimi otto anni è stato sindaco della principale città del Cantone. Questi 30 anni di Governo, poi il Consiglio nazionale hanno fatto di lui una figura che ha permeato la vita politica ticinese».

Che cosa si sente di dire in questi momenti di forte apprensione? Chiede ancora la RSI: «La speranza è appesa a un filo sottilissimo. Dobbiamo davvero sperare e pregare per il nostro Marco», risponde semplicemente Gobbi.

Il post di Norman Gobbi

Facebook

Badaracco tra speranza e preoccupazione

Anche il collega di Municipio Roberto Badaracco è rattristato dalle notizie sulle condizioni del sindaco e ha parlato di una giornata quasi surreale, tra preoccupazione e speranza di vedere Borradori riprendersi presto.

L'Esecutivo di Lugano ha previsto una riunione, mercoledì mattina, con il vicesindaco Michele Foletti che ha assunto la coordinazione di questi momenti, per affrontare la discussione di come organizzarsi a livello politico, per sapere come affrontare questa fase senza sindaco.

Swisstxt