Battaglia legale

Minacce ad un agente, 24 mesi

SwissTXT

27.11.2018 - 18:53

dpa

Ventiquattro mesi da espiare parzialmente per minacce contro l'autorità ed esposizione a pericolo della vita altrui: questa la sentenza a carico di un 45enne luganese a processo martedì perché brandì un coltello contro un agente.

Caduta l'accusa di tentato omicidio intenzionale, sostenuta dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo, che aveva chiesto una pena di 5 anni.

Otto mesi fa, l'uomo era stato fermato a un posto di blocco e si era rifiutato di seguire gli agenti al posto di polizia di Locarno per un controllo del tasso alcolemico. Ne era nata quella che in aula è stata descritta come una vera e propria battaglia.

Ticino & Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT