Mortale di Sigirino, fu omicidio intenzionale

SwissTXT / pab

13.10.2020

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

Omicidio intenzionale: è il reato del quale è stato riconosciuto colpevole il 39enne che nel 2017, sotto l’effetto di alcool e psicofarmaci, si mise al volante della sua automobile e investì mortalmente un uomo che viaggiava in sella a uno scooter.

La Corte delle Assise criminali a Lugano, presieduta dal giudice Mauro Ermani, lo ha quindi condannato oggi a 10 anni di carcere, uno in meno di quanto chiesto dalla pubblica accusa.

L'incidente

L’incidente si verificò sull’autostrada A2, tra Arbedo e Sigirino. L’imputato, prima dello scontro mortale, superò più veicoli a destra e tallonò diverse vetture, mettendo in pericolo la vita degli automobilisti.

L'imputato era stato collocato in una comunità terapeutica, ma verrà ora tradotto in carcere di sicurezza.

È la prima volta, in Ticino, che un conducente viene ritenuto colpevole di omicidio intenzionale.

Tornare alla home page