Orologi in tilt a Lugano, Mameli: «Tutta colpa di un cavo»

SwissTXT / red

13.1.2022

Lugano: apertura serale negozi nel periodo di Natale. Nella foto un orologio con le luminarie natalizie di Via Nassa. Veduta notturna centro città, illuminazioni e decorazioni natalizie. Ora , orario.   ©Ti-Press / Gabriele Putzu
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

In Via Pretorio, a Lugano, l'orologio è fermo alle 6.37 di un giorno non meglio precisato. Anche i due visibili in Via Ferruccio Pelli segnano l'ora sbagliata, e non sono gli unici: anche a Cornaredo e in Via Trevano le lancette indicano l'ora inesatta.

SwissTXT / red

13.1.2022

In tutto, gli orologi in città sono una sessantina e a gestirli sono le AIL, che proprio in questi giorni sono a lavoro per sistemare un problema che dura da tempo.

«Non è un sistema di orologi indipendenti, ma abbiamo degli apparecchi madre che sono sincronizzati via radio e mandano dei segnali via cavo agli altri orologi secondari in modo che siano tutti sincronizzati», ha spiegato ai microfoni della RSI Giampaolo Mameli, vicedirettore delle AIL.

All'origine del disservizio c'è proprio un guasto a un cavo e, per trovarlo, le AIL hanno impiegato mesi perché gli impianti risalgono a 50 anni fa e i cavi non sono inseriti all'interno di tubi, quindi sono difficili da individuare. «Da quel che mi risulta è la prima volta che c'è un guasto così importante e difficile da riparare. Normalmente c'è qualche problema a qualche orologio e questo viene sostituito o riparato», ha aggiunto Mameli.

Questa volta, invece, per riportare le lancette sull'ora esatta ci vorrà più tempo.