Polo sportivo, il Comitato contrario: «Progetto assurdo e faraonico»

SwissTXT / pab

14.10.2021

Il fronte dei contrari con Danilo Baratti, Tamara Merlo, Fulvio Pelli, Maria Clara Magni e Martino Rossi
Il fronte dei contrari con Danilo Baratti, Tamara Merlo, Fulvio Pelli, Maria Clara Magni e Martino Rossi
Ti-Press

Dopo il «sì», ora tocca al «no». «Votiamo no a un assurdo e faraonico progetto del Municipio e costruiamo subito stadio e palazzetto dello sport». Con questo slogan si è presentato giovedì a Lugano il comitato contrario al Polo sportivo in vista del voto del 28 novembre.

SwissTXT / pab

14.10.2021

Appoggiando il referendum dell'MpS, ATA, STAN, Cittadini per il territorio e Verdi si oppongono al progetto che viene considerato «troppo caro» e non in linea con «uno sviluppo sostenibile e razionale» della città di Lugano.

«Non c'è nessuna necessità di costruire alloggi ed uffici a Cornaredo, né di trasferire l'amministrazione in un luogo periferico, meno agevole da raggiungere con il mezzo privato», aggiungono i contrari al PSE.

Inoltre il progetto, proseguono, «ha un pesante impatto sulla viabilità perché aggiungendo contenuti abitativi e lavorativi porta inevitabilmente ulteriore traffico in una zona già satura». Ed infine il PSE va bocciato perché «ha un costo enorme per la città, perché i privati coinvolti ci guadagneranno ed i cittadini avranno un aumento di imposta».