Lettera a Berna

«Rafforzate l'italianistica all'Uni di Basilea»

SwissTXT / pab

5.11.2021

Maria Antonietta Terzoli
Maria Antonietta Terzoli
italianistik.philhist.unibas.ch

La Deputazione ticinese a Berna ha scritto al Consiglio dell'università di Basilea che lunedì dovrebbe prendere un'importante decisione sul futuro peso dell'italiano nell'ateneo.

SwissTXT / pab

5.11.2021

Oggetto della missiva è il temuto ridimensionamento della cattedra di letteratura italiana dell'ateneo renano, ipotesi emersa con l'annuncio del prossimo pensionamento della professoressa titolare Maria Antonietta Terzoli.

«L'italianistica all'Università di Basilea – scrive il presidente Rocco Cattaneo - è parte di una visione d'insieme più ampia, e mostra la volontà di gestire la diversità culturale del Paese integrando l'impostazione universitaria sostenuta, anche finanziariamente, dalla Confederazione».

Quindi «garantire la continuità nella facoltà di italianistica è determinante per la coesione nazionale, in un momento in cui tutte le nostre lingue nazionali sono insidiate da forti cambiamenti socio-linguistici e dal ruolo crescente dell'inglese».

Pertanto «non solo si giustifica il mantenimento della continuità dell'italianistica all'Università di Basilea, ma sarebbe opportuno un suo rafforzamento».