Sempre più persone soffrono di «Long Covid»: già 34 richieste all'AI

SwissTXT / pab

6.10.2021

Medici sempre più sollecitati anche per i casi di long Covid
Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Sono diverse decine le domande all'assicurazione invalidità ticinese per chi soffre delle ripercussioni del Covid, tanto da portare conseguenze dirette sulla loro capacità lavorativa. E la tendenza è al rialzo.

SwissTXT / pab

6.10.2021

È un fenomeno non nuovo, ma che sempre più, col passare del tempo, mostra numeri degni di attenzione. Per i primi 8 mesi del 2021, come si legge sul sito della RSI, le domande sono già state 34, con una prevalenza netta da parte degli uomini.

Un'altra evidenza è che più si avanza con l'età, più l'incidenza è maggiore. L'80% di chi ha inoltrato una richiesta, infatti, ha più di 45 anni. In sostanza, la gravità delle conseguenze sui guariti, ma che soffrono di long Covid, rispecchia quella di chi si è, o è ammalato.

Vedersi una domanda accettata, non vuol però dire automaticamente finire in invalidità e riceverne le prestazioni. E visto che i contagi proseguono, in Ticino sono già 36'151 quelli che hanno contratto il virus dall'inizio della sua diffusione, c'è da pensare che le domande aumentino, e che dalle 6-7 al mese, possano aumentare.