Verifiche su un presunto pestaggio durante l'arresto

SwissTXT / pab

17.3.2021

Il presunto pestaggio sarebbe avvenuto durante un'operazione d'arresto nei confronti di una persona ricercata
Il presunto pestaggio sarebbe avvenuto durante un'operazione d'arresto nei confronti di una persona ricercata
archivio Ti-Press

Un uomo sostiene di essere stato picchiato da alcune guardie di confine ticinesi durante il suo arresto.

SwissTXT / pab

17.3.2021

È un caso mai emerso fino ad ora, ma dal quale è partita una serie di verifiche preliminari, come conferma alla RSI la giustizia militare. I fatti risalgono al 2019.

Tutto ancora da chiarire

Le informazioni sono ancora frammentarie. Nell’agosto del 2019 è stata sporta una denuncia penale per il presunto pestaggio. L’uomo chiama in causa tre guardie di confine del corpo ticinese. Sembra che l’operazione fosse legata all'esecuzione di un ordine di arresto. Una procedura preliminare è stata dunque avviata dalla giustizia militare nel dicembre 2019 ed è tuttora in corso.

In gergo si parla di «assunzione preliminare delle prove». Lo scopo delle verifiche - condotte da un giudice istruttore militare - è quello di capire cosa sia successo. Al momento nessuno è formalmente indagato. L'eventuale apertura di un'inchiesta ordinaria dipenderà dall'esito di questi accertamenti preliminari.

Sulla vicenda abbiamo sollecitato anche l'Amministrazione federale delle dogane, che ci ha rinviato alla giustizia militare. Si attende ora il rapporto del giudice istruttore.