Airolo

Via alla mobilitazione Odescalchi 2022

Swisstxt

7.6.2022 - 06:00

Mobilisierung der Schweizer Armee für den Coronavirus-Notfall am Dienstag, 17. Maerz 2020 in Ambri. Der Bundesrat bietet einen Grossteil aller Truppen auf, die innert Stunden verfügbar sind. Darunter alle vier Spitalbataillone. Das Schwergewicht liegt auf der Unterstützung des zivilen Gesundheitswesens. (KEYSTONE/Ti-Press/Alessandro Crinari)
Immagine illustrativa/foto d'archivio.
KEYSTONE/Ti-Press/Alessandro Crinari

La maxi esercitazione si concluderà domenica 19 giugno. Impegnate oltre 4'000 persone tra esercito, polizia, pompieri, protezione civile, soccorritori e autorità italiane. 

Swisstxt

7.6.2022 - 06:00

Più di 4'000 persone da parte svizzera, tra esercito, polizia, pompieri, protezione civile e soccorritori, parteciperanno dal 13 al 19 giugno all'esercitazione internazionale Odescalchi 2022.

Ieri, lunedì, ad Airolo è iniziata la mobilitazione. Era infatti il giorno dell'entrata in servizio per le quattro compagnie ticinesi che compongono il battaglione di salvataggio 3. In tutto, più di 500 persone.

Prova generale per la conferenza sull'Ucraina a Lugano?

Come noto, saranno otto gli scenari di crisi simulati durante Odescalchi, si va dall'incidente aviatorio in Malcantone all'emergenza idrica a sud del ponte diga di Melide, passando per un'esplosione a Maccagno e un incontro internazionale a Pollegio.

Questo potrebbe rappresentare una prova generale della conferenza sull'Ucraina di luglio a Lugano, anche se quando l'esercitazione è stata programmata l'evento legato alla ricostruzione del Paese in guerra non era ancora previsto.

Swisstxt