Notizie dal confine

Dopo la vaccinazione di massa, Viggiù non conta quasi più casi di Covid

SwissTXT / pab

22.3.2021

Chiasso: Covid 19, vaccinazione del personale sanitario casa anziani Giardino. Nella foto siringhe e fiale di vaccino al coronavirus della Pfizer - BioNTech pronti per la vaccinazione del personale santitario.
© Ti-Press / Davide Agosta
Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Solo un mese fa, con 742 casi di positivi Covid ogni 100’000 abitanti, Viggiù era ben oltre la soglia di allarme sancita dal Ministero della Salute italiano (250 ogni 100’000).Oggi, con 19 casi ogni 100’000, il Comune di frontiera ha uno dei tassi di contagio più bassi d’Italia.

SwissTXT / pab

22.3.2021

La ricetta? Tutto merito della vaccinazione di massa decisa dall'Agenzia di Tutela della Salute dell’Insubria, di concerto con Regione Lombardia. La decisione era dovuta alla presenza di tre diverse varianti di coronavirus trovate nei tamponi dopo lo screening della popolazione residente.

Tar il 27 febbraio e il 5 marzo sono state vaccinate 3416 persone, il 68% degli abitanti, con esclusione dei soli under 18, positivi Covid e persone in quarantena. Nelle prossime settimane i cittadini verranno convocati per la seconda dose.

Si raccolgono così i frutti del primo esperimento, in Italia, di vaccinazione di massa dell'era Covid. Ad oggi, i casi positivi a Viggiù sono una decina, tutti collegati allo stesso nucleo familiare. Le scuole sono ancora chiuse e non ci sono nuovi casi tra gli studenti.