Svizzera-Ue

Accordo quadro, Verdi: «Decisione irresponsabile e codarda»

SDA

26.5.2021

Balthasar Glaettli, presidente dei Verdi
Balthasar Glaettli, presidente dei Verdi
KEYSTONE/ENNIO LEANZA

Interrompere le trattative legate all'accordo quadro è una decisione «irresponsabile, codarda e sbagliata». Non usano giri di parole i Verdi nel commentare lo stop comunicato oggi dal governo ai negoziati con Bruxelles, parlando di ripercussioni considerevoli per l'Ue ma soprattutto per la Svizzera.

SDA

26.5.2021

Stando al partito, il tentativo del Consiglio federale di indebolire la protezione dei salari svizzeri in favore dell'accordo istituzionale si è rivelato uno sbaglio strategico fatale. Comunicando in modo insufficiente, non rispondendo con chiarezza alle domande aperte e fallendo nell'analizzare in profondità l'intesa, l'esecutivo ha lasciato campo aperto alle forze euroscettiche, accusano gli ecologisti in una nota.

I Verdi invitano ora governo e parlamento a «inviare senza tardare segnali di distensione all'Ue e a intraprendere iniziative pragmatiche e concrete per stabilizzare e consolidare la cooperazione». La Svizzera deve inoltre sbloccare immediatamente il contributo di coesione, in quanto mira a ridurre le disuguaglianze socio-economiche in Europa.