Anche Neuchâtel chiude bar e ristoranti

ATS

2.11.2020 - 17:06

La bandiera rossa che simboleggia il massimo livello d'allerta per il Covid-19 sventola tra la Collegiata e il Castello di Neuchâtel
Source: KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

Confrontato con il continuo aumento dei casi di contagio da coronavirus, anche il Canton Neuchâtel ha decretato a partire da mercoledì alle 23.00 la chiusura dei bar e dei ristoranti. Saranno inoltre vietate le funzioni religiose, ad eccezione dei funerali.

In un comunicato odierno in cui le autorità neocastellane rendono note le novità valide fino al 22 novembre, viene anche lanciato un appello ai cittadini di limitare al massimo i contatti e di rimanere a casa.

Oltre alle saracinesche a bar e ristoranti, il governo neocastellano ha deciso la chiusura di cinema, sale da concerto, teatri e musei. Per il momento, invece, i commerci – compresi quelli non considerati essenziali – non sono oggetto di alcuna nuova restrizione. «Devono tuttavia applicare scrupolosamente i piani di protezione in vigore», si precisa nel comunicato.

Il Consiglio di Stato ha inoltre indicato che sta lavorando all'elaborazione di misure di accompagnamento economico per i settori costretti a chiudere. Decisioni e comunicazioni in proposito saranno annunciate nel corso della settimana.

Tornare alla home page

ATS