Sessione

Camere, modifica Via Sicura in programma

cp, ats

9.3.2022 - 07:15

L'incubo di molti automobilisti...
Keystone

Riprendono stamane i lavori alle camere federali, col Nazionale che terrà anche un seduta pomeridiana, mentre gli Stati si prendono un giorno di pausa.

cp, ats

9.3.2022 - 07:15

L'agenda della camera del popolo prevede due temi principali: la modifica del sistema di archiviazione delle immagini europeo e, soprattutto, la revisione della legge sulla circolazione stradale che intende mitigare le pene inflitte a chi pigia troppo sull'acceleratore.

Circa il primo dossier, i consiglieri nazionali dovranno eliminare un'ultima divergenza in merito al rafforzamento del sistema europeo di identificazione precoce di documenti d'identità falsi (FADO, False and Authentic Documents Online) che la Svizzera utilizza dal 2010, e i cui recenti sviluppi richiedono un adeguamento legislativo da parte elvetica.

Prima di passare alla legge sulla circolazione stradale, il Nazionale dovrà approvare retroattivamente il terzo servizio d'appoggio dell'esercito a favore delle autorità civili durante la pandemia di Covid-19. Lo scorso dicembre il Governo aveva disposto l'impiego di al massimo 2500 militari fino a fine marzo.

Circolazione, no a pena minima di un anno

Per quanto attiene alla modifica della legge sulla circolazione stradale, i parlamentari dovranno decidere se, per non nuocere all'attrattiva della bicicletta, ai bambini e ai giovani fino a 16 anni non debba essere imposto l'uso del caso.

Ma il punto forte del disegno governativo riguarda la concessione di un maggiore margine discrezionale al giudice per i reati di guida spericolata, al fine di poter soppesare meglio le circostanze nel caso specifico. La pena detentiva minima di un anno – introdotta mediante il progetto Via Sicura – dovrebbe essere stralciata.

Circa il ritiro della patente per i reati di guida spericolata, la commissione preparatoria vuole ridurre il periodo minimo dagli attuali 24 a 6 mesi. Oltre a ciò, andrebbero inflitte pene meno severe in caso di eccessi di velocità commessi durante interventi urgenti o necessari dal punto di vista tattico da conducenti di veicoli di soccorso.

Sugli altri aspetti del disegno governativo, la commissione sostiene le modifiche concernenti la lunghezza e il peso massimo dei veicoli allo scopo di promuovere le tecnologie ecologiche.

cp, ats