Svizzera-Libia

Cassis a Tripoli per parlare di processo di pace

falu, ats

21.11.2021 - 16:39

Il capo del Dipartimento degli affari esteri, consigliere federale Ignazio Cassis 
Il capo del Dipartimento degli affari esteri, consigliere federale Ignazio Cassis 
KEYSTONE

La Confederazione sostiene attivamente il processo di pace nel paese del Nord Africa. È quanto ribadito oggi dal consigliere federale che si è recato in Libia per discutere di questo tema, nonché dell'impegno umanitario della Confederazione nel Paese.

falu, ats

21.11.2021 - 16:39

Nel corso della visita in Libia – la prima dal 2010 da parte di un consigliere federale – Cassis ha incontrato il primo ministro libico Abdelhamid Dabeiba, il presidente del Consiglio presidenziale Mohammed Menfi e la ministra degli esteri Najla Mangoush, indica in una nota odierna il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), precisando che con quest'ultima, il ticinese si era già intrattenuto una decina di giorni fa in occasione della Conferenza internazionale sulla Libia a Parigi.

A fine dicembre in Libia si terranno le elezioni presidenziali e parlamentari e domani ci sarà la presentazione delle candidature: «La Svizzera sostiene la roadmap per il processo elettorale stabilita dal Forum di dialogo politico libico e accoglie con favore lo svolgimento delle elezioni», indica Cassis, citato nella nota, precisando che la Confederazione sostiene una pace duratura e la stabilità nel Paese e lavora attivamente per arrivare a questo traguardo.

Aiuti umanitari

Altri argomenti discussi oggi sono stati le sfide nell'ambito della migrazione, gli sviluppi in materia di diritti umani e la situazione umanitaria nel Paese, spiega il comunicato, precisando che queste sono le priorità che il Consiglio federale ha fissato per la Libia nella sua Strategia 2021-2024 per il Medio Oriente e l'Africa del Nord (MENA).

Nell'ambito dell'aiuto umanitario la Svizzera quest'anno ha messo a disposizione della Libia circa cinque milioni di franchi per finanziare, tra le altre cose, le cure mediche delle persone più vulnerabili e le misure volte a far fronte alla pandemia di Covid-19.

La visita odierna in Libia segna la fine di un viaggio di quattro giorni che ha portato Cassis anche in Slovenia e in Arabia Saudita. Ad accompagnarlo sono state la consigliera agli Stati Marianne Maret (Centro/VS) e la consigliera nazionale Jacqueline de Quattro (PLR/VD).

falu, ats