Quanto hanno speso finora? Chi sono i politici che investono più soldi nella campagna elettorale?

aru

11.9.2023

Palazzo federale a Berna
Palazzo federale a Berna
KEYSTONE/ANTHONY ANEX

I politici svizzeri con i budget più alti per le campagne elettorali appartengono tutti al PLR. Solo un socialista entra nella top ten delle campagne più costose.

aru

11.9.2023

Hai fretta? blue News riassume per te

  • Con 286.597 franchi, il consigliere nazionale del PLR di Zurigo Andri Silberschmidt sta conducendo la campagna elettorale più costosa finora conosciuta.
  • Ma ci sono diversi altri liberali tra i più «spendaccioni», tutti tra le fila delle nuove generazioni di politici.
  • Con un budget di quasi 200.000 franchi, Islam Alijaj del PS è il primo candidato non del PLR nella top ten: si trova all'ottavo posto.

Quanto costa un seggio al Parlamento svizzero? Non tutti i bilanci delle campagne elettorali sono ancora pubblici, ma stanno già emergendo alcune cifre da capogiro.

Ciò che colpisce in modo particolare è che non sono i candidati in carica a investire più denaro in vista delle elezioni di ottobre, ma i nuovi arrivati.

Sebbene il consigliere nazionale del PLR Andri Silberschmidt sia in cima alla lista delle campagne più costose di sempre, con 286.597 franchi, è seguito quasi esclusivamente da volti nuovi. I dati sono stati elaborati dalla «Sonntags-Zeitung».

Segue il deputato Stefan Brupbacher con 243.158 franchi, c'è poi Pascal Broulis con 238.583. La prima donna che si trova nella top ten dei più «spendaccioni» dell'attuale campagna elettorale è la consigliera cantonale del PLR Bettina Balmer, con un budget di 225.127 franchi. All'ottavo posto si trova Islam Alijaj, ed è il primo politico che non fa parte del PLR. Alijaj è membro del PS e spende 196.139 franchi per la sua promozione.

È la prima volta che sono disponibili dati così dettagliati. Questo perché c'è una nuova legislazione sul finanziamento politico. I candidati al Consiglio nazionale devono infatti ora rendere noto il loro budget se supera i 50.000 franchi. Anche i nomi dei donatori devono essere resi noti se hanno donato più di 15.000 franchi.

I candidati a un seggio al Consiglio degli Stati dovranno invece rendere noto il loro bilancio solo in seguito, se saranno eletti. Come scrive la «Sonntags-Zeitung», la candidata del PLR di Zurigo Regine Sauter sta spendendo circa 400.000 franchi per la sua campagna elettorale.