Iniziativa burqa, Keller-Sutter: «Non è un voto contro i musulmani»

SDA

7.3.2021 - 18:57

Karin Keller-Sutter ha subito oggi una doppia sconfitta.
Keystone

«Non è stato un voto contro i musulmani»: lo ha detto la consigliera federale Karin Keller-Sutter, commentando il voto odierno del popolo svizzero, che al 51% ha approvato l'iniziativa anti burqa.

SDA

7.3.2021 - 18:57

«Ricordo che solo poche decine di donne in Svizzera portano il niqab», ha affermato la responsabile del Dipartimento federale giustizia e polizia (DFGP) nella conferenza stampa del governo a Palazzo federale. Si tratta di un'infima minoranza delle musulmane che vivono nel paese, ha aggiunto.

La ministra PLR ha ricordato che il divieto del velo integrale è in vigore anche in altri paesi europei e in alcune nazioni musulmane. Ora il mandato costituzionale dovrà essere concretizzato dai cantoni, che rimangono competenti sulle misure di polizia sul suolo pubblico. La Confederazione dovrà intervenire a livello federale solo sui punti particolari di sua competenza, come i trasporti.

Secondo Keller-Sutter – doppiamente sconfitta oggi: ha perso pure il referendum sull'identità elettronica – la campagna di votazione è stata difficile anche per via del coronavirus. Interrogata in merito a una eventuale perdita di credibilità e di sostegno popolare del governo sulla scia della pandemia, la 57enne ha detto di non volersi lasciare andare a speculazioni.