Levrat: «Solidarietà e forte servizio pubblico per superare la crisi»

ATS

27.6.2020 - 12:14

Christian Levrat: la crisi dovuta al nuovo coronavirus ha smentito chi è a favore di poco Stato e di molta liberalizzazione economica.
Source: KEYSTONE/ANTHONY ANEX

All'assemblea online dei delegati del Partito Socialista, il presidente Christian Levrat, che lascerà l'incarico a ottobre, ha chiesto solidarietà e un forte servizio pubblico per superare le conseguenze della crisi dovuta al nuovo coronavirus.

La solidarietà dimostrata dal popolo svizzero durante la crisi non deve fermarsi una volta che l'emergenza è finita, ha sottolineato il consigliere agli Stati friburghese. «Il servizio pubblico è l'incarnazione di questa solidarietà istituzionale».

Solo lo Stato poteva mobilitare tali risorse nei settori della salute, dell'economia e della sicurezza, ha aggiunto.

Critiche ai partiti borghesi per «mancanza di solidarietà»

La crisi – ha continuato il presidente socialista – ha smentito l'atteggiamento di chi è a favore di uno Stato debole e della liberalizzazione. Levrat ha criticato anche i partiti borghesi per la loro «mancanza di solidarietà», quando non si tratta più di dare aiuti alle grandi aziende.

Solo così si spiega il rifiuto di prolungare il lavoro a orario ridotto, ad esempio nel settore culturale, e di fornire un sostegno sufficiente alle lavoratrici, agli indipendenti e ai disoccupati. E ciò è segno di ignoranza economica inaudita, ha tuonato Levrat.

Il leader socialista ha poi colto l'occasione per ringraziare il Consiglio federale per il suo «lavoro straordinario», poiché ha deciso di lavorare con il popolo, non contro di esso; ha deciso di convincere e non di vietare. In particolare Levrat ha ringraziato i colleghi di partito nell'esecutivo, Simonetta Sommaruga e Alain Berset. Entrambi sono stati incredibilmente presenti in questo periodo.

Tornare alla home page

ATS