Parmelin contatta ASEAN per nuovi settori di cooperazione economica

bp, ats

10.11.2020 - 13:33

Il ministro dell'economia Guy Parmelin oggi ha avuto un incontro virtuale con l'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN) per tastare per la prima volta il terreno per individuare eventuali settori di cooperazione.
sda

Il consigliere federale Guy Parmelin oggi ha avuto un incontro virtuale con il segretario generale dell'Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN), sei ministri dell'economia e quattro vice-ministri e segretari di Stato dei paesi membri.

Il dialogo ha permesso di tastare per la prima volta il terreno per individuare eventuali settori di cooperazione economica, riferisce un comunicato odierno del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

In particolare si è discusso della politica di libero scambio con i partner dell'AELS (Brunei, Cambogia, Filippine, Indonesia, Laos, Malaysia, Myanmar, Singapore, Thailandia e Vietnam). La Svizzera vanta già due accordi del genere con Singapore e Filippine. Un terzo accordo, con l'Indonesia, è già stato approvato dal Parlamento. Sono inoltre in corso negoziati di libero scambio con Vietnam e Malaysia.

A nome dell'Associazione europea di libero scambio (AELS), Guy Parmelin ha proposto ai suoi interlocutori di approfondire e formalizzare le relazioni con l'ASEAN mediante una dichiarazione di cooperazione.

Questo spazio economico del sud-est asiatico e sempre più importante e presenta un forte potenziale di crescita, sottolinea il DEFR. Anche per l'economia elvetica tale regione è un mercato di sbocco e una piazza d'investimento sempre più importante. Nel 2019 il volume di scambio tra la Svizzera e i paesi dell'ASEAN è stato di circa 25,4 miliardi di franchi. Secondo i dati della Banca nazionale svizzera, le imprese elvetiche finora hanno investito nella regione un importo complessivo di 40 miliardi di franchi.

Tornare alla home page

bp, ats