La presidente del PLR, Gössi: «L'ambiente è una questione di cuore»

ATS

22.6.2019 - 12:43

Petra Gössi oggi a Zurigo.
Source: KEYSTONE/WALTER BIERI

La questione del clima «non lascia nessuno di noi indifferente»: ha esordito così oggi, sabato, Petra Gössi davanti ai delegati del Partito liberale radicale (PLR) riuniti in assemblea a Zurigo.

A riprova di ciò – ha sottolineato la presidente del partito – le proposte di modifica al documento programmatico sul clima e l'ambiente in discussione oggi sono oltre 50.

«Una questione di cuore di stampo liberale»

La consigliera nazionale svittese ha aggiunto che la politica ambientale è diventata una questione che le sta particolarmente a cuore. «Ma una questione di cuore di stampo liberale», ha precisato.

La protezione dell'ambiente fa infatti parte del DNA del partito: già nel 1913 l'allora consigliere federale liberale Ludwig Forrer aveva aperto la prima Conferenza mondiale sulla conservazione della natura a Berna, ha ricordato la Gössi.

«Il partito ha dimenticato la sua «eredità» climatica»

Negli ultimi anni, tuttavia, il partito ha dimenticato la sua «eredità» ambientale e climatica e ora è il momento di «tornare a riscoprirla assieme».

I delegati – ha detto la svittese – hanno ora l'opportunità di presentare le loro posizioni individuali sul documento «Politica ambientale e climatica PLR: soluzioni liberali vicine ai cittadini».

In seguito è però auspicabile che le decisioni adottate oggi nel corso dell'assemblea vengano «accettate e rispettate» e che il partito parli poi «con una sola voce».

Dare delle risposte alla popolazione

Da quanto succede nei paesi vicini possiamo vedere cosa accade ai partiti che si occupano principalmente di se stessi piuttosto che delle questioni alle quali la popolazione cerca risposte, ha enfatizzato la Gössi: «Hanno tutti perso».

«Come presidente di partito, voglio fare del mio meglio per evitare che a noi succeda la stessa cosa».

Tornare alla home page

ATS