Il dopo Sommaruga Jacqueline Fehr non si candida per il Consiglio federale

ev, ats

3.11.2022 - 15:04

La consigliera di Stato zurighese Jacqueline Fehr (foto d'archivio)
La consigliera di Stato zurighese Jacqueline Fehr (foto d'archivio)
Keystone

La consigliera di Stato zurighese socialista Jacqueline Fehr ha deciso di non candidarsi alla successione della consigliera federale Simonetta Sommaruga, dopo le annunciate dimissioni di quest'ultima.

ev, ats

3.11.2022 - 15:04

Il Consiglio di Stato rimane la sua grande passione, ha annunciato oggi via Twitter.

Fehr, dal 2015 responsabile del dipartimento di giustizia e degli interni del cantone, è in corsa per i socialisti alle elezioni per l'esecutivo cantonale per l'anno prossimo.

Prima di allora e dal 1998 Fehr era stata consigliera nazionale e vicepresidente del partito socialista dal 2008 alla fine del 2015.

Senz'altro uno dei pilastri del PS, Fehr ha però anche subito sconfitte significative. La più cocente, ha detto lei stessa in passato, è la mancata elezione alla presidenza del gruppo socialista alle Camere federali nel 2012. Ha pure mancato l'elezione in Consiglio federale nel 2010, quando al posto dello zurighese Moritz Leuenberger l'Assemblea federale scelse proprio Simonetta Sommaruga.

ev, ats