Relazioni internazionali

La Svizzera sostiene la Francia per il Patto sulla migrazione dell'Ue

nw, ats

25.5.2021 - 16:13

Karin Keller-Sutter ha presentato al ministro francese Gerald Darmanin il suo sostegno al Patto europeo sulla migrazione e l'asilo.
Karin Keller-Sutter ha presentato al ministro francese Gerald Darmanin il suo sostegno al Patto europeo sulla migrazione e l'asilo.
Keystone

La consigliera federale Karin Keller-Sutter, in vista della presidenza francese dell'Ue a gennaio, ha presentato oggi il suo sostegno al Patto europeo sulla migrazione e l'asilo.

nw, ats

25.5.2021 - 16:13

«La Svizzera spera che il dossier avanzi con la presidenza della Francia», ha detto la ministra di giustizia e polizia nel corso di un incontro con la stampa, tenutosi a Parigi con il suo omologo Gérald Darmanin. La Commissione europea ha presentato in settembre un progetto di riforma sulla politica migratoria dell'Ue, ma le differenza fra Paesi del Sud e dell'Est hanno impedito progressi, ha ricordato.

«Per la Svizzera è molto importante avere uno stretto rapporto con la Francia nella prospettiva della presidenza» francese dell'Ue per il primo semestre 2022, ha detto ancora Keller-Sutter. Dal canto suo, Darmanin ha elogiato la Svizzera, sottolineando «l'eccellente collaborazione».

Accordo quadro

Interrogati sull'accordo quadro fra Berna e Bruxelles, entrambi hanno assicurato che un fallimento nelle trattative non metterà in pericolo la cooperazione bilaterale. «Non credo che le relazioni sarebbero meno buone senza accordo quadro. Abbiamo una relazione bilaterale ben affermata», ha detto la consigliera federale.

«La nostra amicizia, il buon vicinato, ha dimostrato attraverso gli anni la sua efficacia. L'amicizia bilaterale non verrà scalfita da altri temi», ha assicurato Darmanin.

nw, ats