Arrestati sei italiani legati a 'ndrangheta

trm, ats

16.11.2021 - 14:16

Uno dei sei italiani è stato arrestato in Ticino. (foto simbolica)
Keystone

Sei cittadini italiani ricercati in patria sono stati arrestati oggi in Svizzera. Sono accusati in particolare di reati di droga e, in alcuni casi, di associazione a delinquere per attività riconducibili a clan di stampo 'ndranghetistico.

trm, ats

16.11.2021 - 14:16

Sulla base di domande d'estradizione italiane, due persone sono state arrestate nei Grigioni e due nel canton San Gallo, mentre in Ticino e nel canton Zurigo l'operazione ha riguardato una persona ciascuno, indica l'Ufficio federale di giustizia (UFG) in una nota. In Ticino sono pure state effettuate perquisizioni domiciliari.

Le persone arrestate saranno sentite quanto prima dalle autorità cantonali in merito alle richieste italiane. Se consentono all'estradizione immediata, si applica la procedura semplificata e l'UFG può autorizzare senza indugio l'estradizione verso l'Italia. Se invece qualcuno si oppone, l'UFG deciderà in merito fondandosi sulla richiesta italiana e il parere dell'estradando.

In un altro comunicato congiunto del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) e di quello sangallese si precisa che quest'ultimo, con la collaborazione della Polizia federale fedpol, sta conducendo un procedimento penale per infrazione alla legge sugli stupefacenti. La procura sangallese, rilevando nel corso dell'inchiesta un evidente contesto di criminalità organizzata che toccava più cantoni e che presentava uno spessore internazionale, ha informato e coinvolto le autorità cantonali e federali competenti.

Grazie alla collaborazione tra il MPC e le autorità italiane, è emerso che nella Penisola erano in corso procedimenti penali collegati e condotti da diverse direzioni distrettuali antimafia. Il MPC ha pertanto aperto un'istruzione penale per titolo di sostegno e/o partecipazione a un'organizzazione criminale e ha costituito una squadra investigativa comune con le procure italiane coinvolte.

Le indagini hanno consentito di ritenere che i soggetti indagati hanno commesso attività criminose riconducibili a clan di stampo 'ndranghetistico, sia in territorio elvetico che italiano.

I soggetti operanti nella Confederazione sono risultati direttamente dipendenti dalle articolazioni di vertice della 'ndrangheta operanti nei territori di origine. In Svizzera è in particolare stata appurata un'attività legata al traffico internazionale di stupefacenti, che vedeva sempre coinvolti soggetti operanti in Italia nonché attività connesse realizzate nella Penisola, viene spiegato.

Già nella fase istruttoria segreta in Svizzera e in Italia è stato possibile arrestare persone e sequestrare importanti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

trm, ats