GR: no aiuti statali specifici per grosse manifestazioni annullate

mp, ats

18.1.2021 - 16:52

Il Governo retico non prevede di stanziare aiuti statali specifici per le grandi manifestazioni (Forum economico mondiale, Coppa Spengler, ecc.) che avrebbero dovuto tenersi nel Cantone e che hanno dovuto essere annullate a causa della pandemia di coronavirus. Le autorità grigionesi preferiscono coordinarsi con la Confederazione prima di adottare provvedimenti cantonali aggiuntivi.

Così ha risposto oggi l'esecutivo retico a un atto parlamentare inoltrato dal landamano di Davos e granconsigliere del PS, Philipp Wilhelm, e firmato da oltre la metà dei 120 membri del Parlamento grigionese. Wilhelm chiedeva al Cantone di adottare misure volte ad attenuare le perdite di introiti dovute all'annullamento di grandi manifestazioni e congressi e, se necessario, di creare le basi giuridiche indispensabili al riguardo.

L'esecutivo si è detto consapevole che l'annullamento di grandi manifestazioni – come l'incontro annuale del WEF 2021, che si svolgerà a Singapore anziché a Davos, della Spengler 2020 e, per la seconda volta consecutiva, della maratona engadinese di sci di fondo o altri grandi eventi come la HIGA – comporti conseguenze pesanti per le destinazioni turistiche interessate in quanto ne conseguono cali sensibili del numero di pernottamenti e nel settore della ristorazione.

Tuttavia, nella sua risposta pubblicata oggi, il Governo retico sottolinea come Confederazione e il Cantone abbiano messo a disposizione diversi strumenti (indennità per lavoro ridotto e per perdita di guadagno, fideiuissioni solidali, fondo cantonale per i casi di rigore) per dare un sostegno economico alle aziende, anche nei settori del turismo e della cultura.

Oltre a questi strumenti intersettoriali, la Confederazione ha predisposto ampi pacchetti di aiuti settoriali per lo sport, la cultura, i trasporti pubblici nonché il settore aeronautico. Ad esempio l'Hockey Club Davos e la Coppa Spengler beneficiano di sostegno grazie al pacchetto di stabilizzazione e al pacchetto di aiuti della Confederazione per lo sport professionistico.

Secondo il Governo, è «fondamentale che provvedimenti cantonali aggiuntivi vengano coordinati con la Confederazione. Occorre continuare a mirare a soluzioni nazionali cofinanziate dalla Confederazione. Non è opportuno che un Cantone proceda in via unilaterale e non coordinata, soprattutto in vista del 2021». Per tutti questi motivi, l'esecutivo retico chiede al Gran Consiglio di respingere l'atto parlamentare.

Tornare alla home page

mp, ats