ISIS

Un terrorista svizzero aveva pianificato un attentato in Germania

hel

19.10.2018

Thomas C. è cresciuto in Germania, in Francia e in Svizzera. Si è unito all'ISIS nel 2013. Lo svizzero si faceva chiamare «Abu Mussab al-Almani»: il suo nome di guerra.
Keystone

Aveva pianificato un attentato potenzialmente gravissimo, ponendo nel mirino un festival musicale in Germania. Per anni, il terrorista Thomas C. è riuscito a sfuggire alle autorità. Ma oggi, lo svizzero è stato identificato come il cervello delle operazioni.

Lo svizzero Thomas C., esponente di spicco dell'organizzazione terroristica Stato Islamico (ISIS), sarebbe all'origine di un progetto di attentato in Germania, che i servizi di sicurezza sono riusciti a sventare dopo un'operazione durata più di un anno. Come riportato dallo «Zeit», i servizi segreti tedeschi (BND) e la CIA hanno tentato di comprendere per mesi chi si nascondesse dietro al nome di guerra «Abu Mussab al-Almani».

Quest'ultimo ricorreva ripetutamente nelle indagini sui progetti di attacchi terroristici, rimanendo circondato da «un'aura di mistero». Per parecchio tempo, i servizi segreti non sono riusciti a scoprire granché su Abu Mussab e supponevano si trattasse di un cittadino tedesco. Alla fine, sono finiti però per imbattersi in Thomas C., uno svizzero alto, biondo e con gli occhi azzurri, nato nel 1987, che è cresciuto in Germania, Francia e Svizzera e che parla correntemente l'arabo, secondo lo «Zeit».

Il Ministero pubblico della Confererazione ha aperto una procedura nel 2017

Un giorno, la madre del terrorista, che occasionalmente trascorreva del tempo in Germania, ha ricevuto una telefonata dalla Siria, come riportato dal «Tages-Anzeiger». Le venne riferito che il figlio era stato gravemente ferito, che doveva essere trasferito in un ospedale in Turchia e che serviva un bonifico di 46.000 franchi per le cure.

Dopodiché la donna avrebbe informato il Consolato generale della Svizzera a Francoforte. Le autorità svizzere sarebbero state immediatamente avvisate e il Ministero pubblico della Confederazione avrebbe aperto una procedura nel 2017.

Secondo quanto riportato dallo «Zeit», alcuni rumors indicano che Thomas C., alias «Abu Mussab», sarebbe morto in Siria nell'autunno del 2017, all'età di 30 anni.

Anis Amri, come nasce un terrorista

Tornare alla home page