Abatantuono padre-contro le nozze gay

ANSA

27.2.2018 - 18:05

In sala Puoi baciare lo sposo con Guerritore ed Esposito

ROMA, 27 FEB - Diego Abatantuono è un padre-contro il matrimonio gay del figlio Antonio (Cristiano Caccamo). Eppure è il sindaco progressista di Civita di Bagnoregio, che ha aperto il paesino agli immigrati contro la sua stessa giunta comunale. Ma quando il figlio trova l'amore della sua vita, Paolo (Salvatore Esposito), con cui convive felicemente a Berlino, tutta la sua anima di macho italiano esce fuori e dice no al matrimonio gay che lui stesso potrebbe officiare.

Questa la trama di 'Puoi baciare lo sposo' di Alessandro Genovesi, in sala dal 1 marzo in 400 copie distribuite da Medusa, una commedia delicata su un tema difficile, molto apprezzata alla prima stampa dalle associazioni che sostengono le unioni civili.

Tutto si svolge a Civita di Bagnoregio, dove Antonio raggiunge i genitori, il padre Roberto e la madre Anna (Monica Guerritore), insieme al promesso sposo Paolo. Alla coppia gay si aggiungono la loro bizzarra amica Benedetta (Diana Del Bufalo) e il nuovo coinquilino Donato (Dino Abbrescia).

Tornare alla home page

ANSA