Spettacolo

Antonino Cannavacciuolo: parla la moglie Cinzia Primatesta

CoverMedia

25.10.2018 - 16:33

Source: Covermedia

Quando inizialmente gli e stato proposto il ruolo di giudice, lo chef stellato non aveva idea di che programma fosse MasterChef.

Antonino Cannavacciuolo ha costruito il suo impero culinario, lavorando per anni di fila e senza mai concedersi una sosta.

A svelare come lo chef fra i più amati del Bel Paese è riuscito nella sua impresa è la moglie Cinzia Primatesta, che in una recente intervista con Il Corriere della Sera ha condiviso alcuni aneddoti della vita, e carriera, trascorsa accanto al marito “Tony”.

«Pensavo che la televisione ci avrebbe aiutato a crescere. Non siamo a Milano, a Orta San Giulio bisogna farsi conoscere», spiega Cinzia Primatesta al quotidiano, ricordando gli esordi di Antonino Cannavacciuolo per i talent show.

«Tony era concentrato sulla cucina, aveva paura ad allontanarsi, anche solo per poche ore. Invece puoi crescere i collaboratori validi e delegare. Quando gli proposero di fare la prima edizione di MasterChef, disse: “Ma che è questo Masterchef?”. Io lì non fui abbastanza pronta a convincerlo. Quando però da Endemol lo cercarono per proporgli Cucine da incubo, presi io la telefonata. Gli riferii che volevano fargli un provino a Roma, mi rispose che avrebbe valutato “solo se fossero venuti loro qui”».

Operazione ostica, ma Cinzia riuscì a convincerli: «Il colloquio andò bene perché cercavano uno chef con piglio ma empatico. Lui era perfetto».

Antonino e la moglie si sono conosciuti nel 1999 a Orta San Giulio, quando l’esperto di cucina ha iniziato a lavorare per la famiglia Primatesta.

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia