Spettacolo

Biagio Antonacci: da geometra part time a popstar

CoverMedia

20.11.2018 - 16:34

Source: Covermedia

Prima di sfondare nel mondo della musica, la popstar faceva il doppio lavoro.

Biagio Antonacci nei panni di geometra. È successo davvero prima del grande debutto musicale.

«Tutte le mattine aprivo attorno alle 7 e mezza: ricevevo gli operai e nella giornata seguivo le varianti degli appuntamenti, le modifiche che i clienti chiedevano. Alle 17.30 smontavo», racconta Biagio Antonacci secondo quanto riportato da Notizie Musica.

Nonostante la faticosa giornata di lavoro, il 55enne non ha mai rinunciato ai sogni nel cassetto: «Tre volte alla settimana andavo a fare chitarra-bar sui Navigli, alla Budineria e in due locali di Pavia. Le altre sere stavo a casa, sfrattavo mio fratello Graziano dalla cameretta e con una tastiera Yamaha facevo sentire le mie canzoni alla fidanzata. Quando oggi mi lamento per qualche cosa torno a pensare a quel Biagio che è la mia salvezza e i miei piedi per terra. La mia prima partita Iva era come geometra e cantante: fatturavo con entrambe le attività. Ho sempre avuto un piano B».

A portare al successo Antonacci fu il suo terzo album, «Liberatemi», grazie al quale riuscì a lasciare il doppio lavoro e diventare un cantante a tempo pieno.

«L’estate successiva, dopo 7-8 anni di doppio lavoro, mi licenziai. Non fu una decisione a cuor leggero, ci stavo male. Pensavo che avrei potuto fare per sempre il doppio lavoro. C’erano esempi illustri del resto: Jannacci che era medico e il professor Vecchioni».

Curiosità da star

Tornare alla home page

CoverMedia