Bill Cosby non è a rischio Covid-19: resta in prigione

CoverMedia

20.4.2020 - 13:14

2nd Annual CASA of Los Angeles Evening to Foster Dreams Gala honoring Bill Cosby - Inside Featuring: Bill Cosby Where: Los Angeles, California, United States When: 06 May 2014 Credit: Guillermo Proano/WENN.com
Source: Guillermo Proano/WENN.com

Nonostante la richiesta dei suoi legali, l’ex attore non verrà rilasciato per via della pandemia.

Si era ipotizzato un possibile ritorno a casa per Bill Cosby, a rischio di contagio del coronavirus nella prigione di SCI Phoenix, in Pennsylvania, ma il Dipartimento Penitenziario ha fermamente negato il permesso.

L’ex patriarca della famiglia Robinson resterà dunque in carcere, dove sta attualmente scontando tre dei 10 anni di pena per aggressione sessuale.

«Siamo fortemente convinti che il signor Cosby debba essere rilasciato di prigione e messo agli arresti domiciliari per le prossime settimane», ha detto in sua difesa l’avvocato Andrew Wyatt, intervistato da Page Six. «Il signor Cosby ha 82 anni, attualmente prende farmaci per la sua condizione – cecità – e non può praticare il distanziamento sociale perché deve fare affidamento sull’aiuto di altre persone».

Ma un rappresentante del Dipartimento Penitenziario replica: «Secondo i criteri applicabili agli imputati per crimini sessuali, e considerando che il caso in questione è ampiamente pubblicizzato, lui non è idoneo».

Il rilascio di prigione è ammissibile, secondo il programma del Governo, solo nei casi di detenuti che hanno commesso crimini «non violenti e che sarebbero comunque idonei al rilascio nei prossimi nove mesi». Anche quelli considerati «ad alto rischio di complicazioni dovute al coronavirus e il cui rilascio è previsto entro i prossimi 12 mesi» possono godere del permesso.

Secondo il report del New York Post, nella prigione di Cosby un detenuto è morto per il Covid-19, mentre altri 22 sono risultati positivi al test.

Tornare alla home page

CoverMedia