Damiano David si prende la «rivincita»

CoverMedia

4.1.2018 - 13:13

Covermedia

Il leader dei Maneskin ha intenzione di tornare fra i banchi solo per sfoggiare le sue nuove ricchezze.

Damiano David tornerà a scuola solo per sfoggiare la sua grandeur.

Il cantante dei Maneskin ha ammesso più di una volta i fallimenti accumulati durante la sua carriera scolastica, ma ora che grazie a X Factor può vantare successo e fama, si ripropone di intascare una seria rivincita.

«A scuola? Io torno, ma per fare il figo. Io in teoria, ma molto in teoria, avrei dovuto finirla. Mi hanno steccato alla grande due volte, e con X Factor è arrivata la terza», afferma il cantante a Il Corriere della Sera-La lettura.

«Ho vissuto la scuola male. Sentirmi dire quello che dovevo fare e non poter esprimere la mia intelligenza. Se non sei scolasticamente intelligente non vuol dire che non lo sei. Avevo dei compagni con i supervoti, poi uscivano in strada e si perdevano, avevano bisogno della madre. Io ero il contrario. A un certo punto andare male a scuola era una cosa voluta, mi stava strettissimo rimanere seduto sei ore ad ascoltare uno che raccontava cose. Io volevo saltare sul tavolo dei giudici e spaccare tutto».

Alle rigide regole scolastiche, Damiano preferisce lo stile rock and roll che ha ispirato i suoi look, suggeriti in parte dalla bassista Victoria.

«Andavamo al mercatino e dicevamo: “Questa tutina con le paillettes è trash, ma è una figata. Me la voglio mettere”. A Roma, che è una città un po’ ferma, mi hanno urlato spesso delle cose. Ma chi sono per dirmi che non posso andare in giro con la pelliccia di leopardo perché non sono Mick Jagger? Io posso. E infatti Jagger è diventato Jagger perché ha detto: “Io posso”».

Tornare alla home page

CoverMedia